Faunistica,  Rete ecologica

Progetto LIFE+ TIB 2020 – IV

Aggiornamento sulla funzionalità dei passaggi faunistici a 5 anni dalla conclusione del Progetto LIFE+ TIB

  • Con il monitoraggio autunnale si è concluso il progetto nato per aggiornare le informazioni riguardanti l’utilizzo dei passaggi faunistici realizzati nell’ambito del Progetto LIFE TIB, progetto promosso dall’Amministrazione provinciale di Varese.
  • Nel corso del monitoraggio annuale sono stati complessivamente verificati 1.073 passaggi faunistici appartenenti a 27 specie; focalizzando l’attenzione sui soli mammiferi, taxon obiettivo di questa ricerca, il monitoraggio ha registrato 985 passaggi (Inverno n=239 ; Primavera n=271; Estate n=294; Autunno n=181) appartenenti a Riccio europeo (Erinaceus europaeus), Silvilago (Sylvilagus floridanus), Scoiattolo comune (Sciurus vulgaris), Nutria (Myocastor coypus), Rattus sp., Volpe (Vulpes vulpes), Faina (Martes foina), Tasso (Meles meles), Cinghiale (Sus scrofa) e Capriolo (Capreolus capreolus).
Rilevamento dei passaggi faunistici mediante substrati traccianti (Track bed)
  • I risultati raccolti durante il Progetto LIFE TIB hanno dimostrato che diverse strutture sono state utilizzate regolarmente dai mammiferi selvatici entro un breve termine dal completamento delle opere di deframmentazione; molti lavori scientifici hanno suggerito che l’uso regolare potrebbe non essere ben stabilito per mesi o anni (Hunt et al. 1987; Foster e Humphrey 1995; Clevenger e Waltho 2005). Mata et al. (2005), ad esempio, hanno suggerito che gli animali selvatici potrebbero avere bisogno di periodi di tempo anche superiori ai quattro anni per abituarsi alle strutture di nuova realizzazione.
  • L’ampliamento della platea di mammiferi che utilizzano le strutture a distanza di 5 anni dalla conclusione del Progetto LIFE, ampliamento che risulta generalizzato a tutti i siti monitorati, sembrerebbe confermare questa tendenza con il trascorrere del tempo aumenta la confidenza della fauna selvatica per gli interventi realizzati e con le nuove e/o migliori possibilità di spostamento lungo il corridoio ecologico in condizioni di totale sicurezza, rafforzando così l’utilizzo delle strutture.
Specie che hanno contribuito all’ampliamento dello spettro faunistico (Tasso Meles meles presso il varco V50 e Capriolo Capreolus capreolus presso il varco V22)

Tasso di cattura giornaliero (Catch per unit effort – Cpue)

  • Per ciascuna specie monitorata o taxa superiore, è stato calcolato il Tasso di cattura giornaliero o Cattura per unità di sforzo (Catch per unit effort – Cpue, Watts et al, 2008), che ha permesso di confrontare i dati raccolti durante il presente monitoraggio con i dati pregressi disponibili per le medesime strutture, raccolti durante il biennio 2015-2016; da tale confronto sono emerse differenze statisticamente significative evidenziate dal test di Wilcoxon per campioni appaiati.
  • I valori medi del Tasso di cattura giornaliero Cpue calcolato per gli anni 2015 e 2016 risultano nettamente inferiori rispetto ai valori calcolati per i rispettivi intervalli stagionali del 2020 (stagioni estiva ed autunnale per il 2015 e stagioni primaverile, estiva ed autunnale per il 2016.
Tasso di cattura giornaliero Cpue (media ± SE) calcolato per le annualità 2015, 2016 e 2020.
  • L’incremento del Tasso di cattura giornaliero Cpue che è stato registrato presso la quasi totalità delle strutture nel corso del monitoraggio 2020 è solo parzialmente imputabile all’utilizzo delle opere realizzate da parte di specie precedentemente non osservate, vale a dire all’ampliamento dello spettro faunistico che utilizza le strutture: il contributo complessivo al indice Cpue delle specie nuove che hanno utilizzato i passaggi è mediamente pari al 32.1%, mentre il 67.9% è legato ai passaggi di specie già precedentemente contattate nel biennio 2015-2016.

Ritmi circadiani

  • Per analizzare e confrontare i pattern di attività delle specie campionate è stato quindi utilizzato un modello non parametrico basato sulla stima della densità di Kernel (Kernel density estimate, Oliveira-Santos et al., 2013).). Al fine di valutare quantitativamente la sovrapposizione temporale tra i ritmi di attività dei diversi mammiferi è stato calcolato il coefficiente di sovrapposizione temporale ∆, che rappresenta l’area sottesa tra le curve di densità delle due distribuzioni messe a confronto (∆=0=nessuna sovrapposizione; ∆= 1 totale sovrapposizione, Ridout e Linkie, 2009).
  • Sono state complessivamente analizzate 670 immagini relative a tre specie di mammiferi, una esclusivamente prevalentemente notturne (Volpe n=444; Martes sp. n=123; Tasso n=103).
Rappresentazione grafica dei pattern di attività annuale di Volpe, Martes sp. e Tasso.
  • Dal confronto a coppie dei pattern di attività dei mammiferi notturni (Martes sp. VS Tasso; Martes sp. VS Volpe e Tasso VS Volpe) si evidenzia una forte sovrapposizione durante le ore notturne tra i mustelidi (Martes sp. VS Tasso, Δ = 0,89),come pure tra mustelidi del genere Martes e Volpe (Δ = 0,79), mentre risulta leggermente più bassa tra Tasso e Volpe Δ = 0,74.
Sovrapposizione temporale dei pattern di attività tra Martes sp. e Tasso, tra Martes sp. e Volpe e tra Tasso e Volpe.

Riferimenti bibliografici

  • Clevenger A.P., Waltho N., 2005. Performance indices to identify attributes of highway crossing structures facilitating movement of large mammals. Biological Conservation. 121: 453-464.
  • Foster, M.L., and Humphrey, S. R. 1995. Use of underpasses by Florida panthers and other wildlife. Wildlife Society Bulletin 23, 95–100.
  • Hunt, A., Dickens, N., and Whelan, R.J. 1987. Movement of mammals through tunnels under railway lines. Australian Zoologist 24, 89–93.
  • Mata, C., Hervas, I., Herranz, J., Suárez, F., and Malo, J.E. 2005. Complementary use by vertebrates of crossing structures along a fenced Spanish motorway. Biological Conservation 124, 397–405. doi:10.1016/j.biocon.2005.01.044
  • Oliveira-Santos L. G. R., Zucco C. A., Agostinelli C., 2013. Using conditional circular kernel density functions to test hypotheses on animal circadian activity, Animal Behaviour, 85, 269-280.
  • Ridout, M. S., and M. Linkie. 2009. Estimating overlap of daily activity patterns from camera trap data. J. Agric. Biol. Environ. Stat. 14, 322–337.
  • Watts D.E., Parker I.D., Lopez R.R., Silvy N.J. and Davis D.S., 2008. Distribution and abundance of endangered Florida key deer on outer islands. Journal of Wildlife Management. Vol.72 (2): pp.360-366.
Please follow and like us:

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial
RSS